La difesa dei valori della famiglia e dei figli

Che oggigiorno la famiglia e i figli siano sotto attacco da parte di chi propaganda una pericolosa ideologia, denominata Gender, che tende a cancellare l’identità culturale, naturale e psicologica dei nostri bambini, per toglierli alle famiglie e ai genitori e affidarli a case-famiglia e servizi sociali che a loro volta, sovente, lucrano su questi innocenti e/o li affidano a singoli o coppie dello stesso sesso, è cosa ormai conclamata anche dai recenti e gravissimi fatti di Bibbiano (Reggio Emilia) e da tanti altri casi analoghi e precedenti a quello, già denunciati e posti all’attenzione delle autorità e della magistratura da parte di associazioni, cittadini e politici che hanno denunciato i vari casi.
Che le organizzazioni LGBT promuovano, attraverso i loro canali politici, culturali, propagandistici, l’ideologia Gender anche all’interno di scuole e altri istituti dove ci sono minori è altrettanto noto.
Alla luce dei gravi fatti sopra citati, e della mole straordinaria di testimonianze processuali, inchieste giornalistiche e trasmissioni televisive su questo problema, e nella ferma volontà di salvaguardare la salute psico-fisica dei propri figli, un nutrito gruppo di cittadini ferraresi ha deciso di costituire questo Comitato, denominato Carlo Magno dall’omonimo paladino della difesa della Cristianità e dei suoi valori immutabili.
Il Comitato ha lo scopo di dare maggior voce e rilievo alla richiesta alle istituzioni preposte di prestare la massima attenzione alla salvaguardia dei bambini, soprattutto i minori e aiutare le famiglie e gli insegnanti a difendersi da tali insidie ideologiche e sostenerle nel delicato processo educativo.
Non possiamo altresì non rivolgerci, come primo atto ufficiale del Comitato, al nostro sindaco Alan Fabbri, neoeletto con la maggioranza dei voti dei moderati, categoria alla quali noi stessi apparteniamo, affinché presti particolare attenzione alle strumentalizzazioni in atto da parte delle associazioni Arcigay e LGBT locali, che fotografandosi assieme a lui e rilasciando dichiarazioni strumentali agli organi di stampa, hanno voluto far credere che egli abbia avallato o sottoscritto il documento politico che gli hanno consegnato, che comprende, tra le altre cose, appunto, anche agevolazioni fiscali e propaganda dell’ideologia Gender.
Chiediamo pertanto al sindaco Alan Fabbri di rassicurare gli aderenti a questo Comitato, i cittadini, le famiglie, e la maggioranza degli elettori ferraresi che lo hanno sostenuto, con una chiara dichiarazione d’intenti: che egli intende seguire e promuovere i valori e le direttrici politiche, sui temi etici e morali, della sua area politica di riferimento, e di perseguire il bene per le famiglie e i figli, che rappresentano le une le cellule vitali di ogni forma di società civile e gli altri il futuro stesso del nostro popolo.
Gli aderenti a codesto Comitato informano inoltre che hanno aderito ad una campagna di raccolta firme (link qui) a suffragio di questi valori non negoziabili da sottoporre, insieme a questo manifesto valoriale, alle istituzioni competenti.


Comitato Carlo Magno Ferrara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...